News & Normative

  • Home /
  • News & Normative

Fattura elettronica, soggetti esclusi

Fattura elettronica, soggetti esclusi

Non tutti hanno l’obbligo di emettere la fattura elettronica b2b, vi sono infatti alcuni soggetti esclusi da questo adempimento.

Sono esclusi dall’obbligo dell’emissione della fatturazione elettronica:

  • i soggetti che si avvalgono del regime di vantaggio di cui all’art. 27 co.1 e 2 del DL 98/2011;
  • i soggetti che si avvalgono del regime forfetario di cui all’art. 1 co. 54 -89 della L. 190/2014;
  • gli agricoltori in regime speciale (articolo 34, comma 6 del Dpr 633/72)
  • tutte le imprese per le operazioni di cessioni di beni e prestazione e servizi rese nei confronti dei non residenti (comunitari ed extra comunitari);


Bisogna ricordare che questi soggetti pur essendo esclusi dall’emissione in formato elettronico, dovranno comunque adoperarsi per la ricezione delle fatture di acquisto.
Fattura elettronica, soggetti esclusi: cosa fare
Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 89757/2018  disciplina come comportarsi con chi applica il regime di vantaggio ed il regime forfettario, ovvero inserendo solo il codice convenzionale “0000000” nel caso in cui il soggetto cessionario/committente sia un soggetto passivo che rientra:

  1. nel cosiddetto “regime di vantaggio”,
  2. ovvero un soggetto passivo che applica il regime forfettario
  3. ovvero un produttore agricolo.

In tal caso, il SdI recapita la fattura elettronica al cessionario/committente mettendola a disposizione nella sua area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate, oltre che rendere disponibile al cedente/prestatore un duplicato informatico di cui alla lettera a). 

Il cedente/prestatore è tenuto tempestivamente a comunicare – per vie diverse dal SdI – al cessionario/committente che l’originale della fattura elettronica è a sua disposizione nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate. Tale comunicazione può essere effettuata anche mediante la consegna di una copia informatica o analogica della fattura elettronica.

In questo caso si deve stabilire se ricevere la fattura elettronica tramite la propria Pec o utilizzare dei canali telematici, oppure delegare un soggetto terzo per la ricezione.

La propria scelta dovrà essere comunicata al fornitore e bisognerà indicare tale scelta anche nel proprio cassetto fiscale. Per fare questa operazione basterà accedere nell’area riservata dell’Agenzia delle Entrate, andare nella sezione per la fattura elettronica e registrare il proprio indirizzo telematico. 

Condividi su:

Vedi Elenco News

Recensioni

francesco bianchi

artigiano
2018-12-29 16:18:51
"26 dicembre 2018, abbiamo i codici d`accesso. Una lunga attesa ma grazie per aver lavorato anche durante le feste per noi. È assurda questa legge, ora paghiamo anche per fatturare e ci tocca lavorare durante le feste per capire come fare.....mah"